Attività sociale 2011 - UNUCI Firenze

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Attività sociale 2011

Sezioni > Pisa > 2011
Ass. Nazi. Venezia Giulia e Dalmazia

Questa Sezione ha partecipato alla manifestazione annuale dell'ANVGD (Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia Sez. di Pisa) in ricordo delle popolazioni italiane che alla fine del secondo conflitto mondiale hanno dovuto lasciare le loro terre italiane perchè annesse dalla Jugoslavia di TITO.La manifestazione ha previsto una Santa Messa presso la chiesa del CEP di Pisa officiata da don CRISMAN  Esule istriano. A seguire un conviviale terminato col commovente canto ^ O MIA PATRIA SI BELLA E PERDUTA^ cantata dagli Esuli Istriani Fiumani e Dalmati.Presente anche  la presidente dell'ANVGD, dott.ssa Rossella Bari ,  figlia del compianto Colonnello Bari ex presidente dell'UNUCI di Pisa.


150° - La Dannunziana

Questa sezione, nell'ambito delle attività previste per il 150^ dell'Unità d'Italia,  ha partecipato con la Associazione DANNUNZIANA , ad una manifestazione intitolata ^Gli studenti Pisani a Curtatone^ che è avvenuta a Pisa il 4 dicembre 2011 presso il cinema LUX. Lo spettacolo è stato applauditissimo dal numero pubblico e dai numerosi partecipanti dell'UNUCI di Pisa. In programma opere di Giuseppe Verdi, pianista Chiara Mariani,  coro dell'Università di Pisa, direttore il maestro Stefano Barandoni.

Nella foto il palco dei protagonisti.


Santa Barbara

Questa Sezione nel quadro delle attività  previste, ha partecipato alla celebrazione della festività di SANTA BARBARA il girono 2 dicembre 2011. Insieme a tutte le associazioni d'arma combattentistiche e patriottiche di Pisa la cerimonia si è svolta nella Chiesa Nazionale dei cavalieri di Santo Stefano con la partecipazione dell'Ammiraglio Direttore del CISAM (Centro Militare Interforze) del Cappellano Militare e  del Vescovo di Pisa.Al termine deposizione di corone sulla lapide che ricorda tutti i CADUTI DEL MARE con lettura della PREGHIERA DEL MARINAIO.
In foto le associazioni presenti .

Festa FF.AA. a Palaia

La sezione nell’ambito delle celebrazioni del 4 novembre, il 13 novembre, domenica, è stata invitata dal sindaco del comune di PALAIA, località FORCOLI, per assistere alle celebrazioni del 4 novembre.
La manifestazione iniziata di prima mattina, prevedeva il raduno nella piazza principale, delle associazioni combattentistiche e d’Arma e delle autorità  civili e militari.
E’ stato formato un lungo corteo che ha poi portato alla deposizione di corona presso il monumento dei caduti con inno nazionale suonato dalla banda dei bersaglieri di CECINA(Livorno).
Durante la cerimonia, due persone molto anziane hanno portato la loro testimonianza su alcuni avvenimenti della seconda guerra mondiale. Il primo, destinato a DACHAU, è sopravissuto grazie alla liberazione da parte degli Alleati e il secondo, a CEFALONIA, è miracolosamente sopravissuto alle fucilazioni di massa da parte dei tedeschi perchè non colpito e fintosi morto.
Larga partecipazione da parte della cittadinanza


La foto è stata  presa durante la celebrazione della deposizione della corona presso il monumento ai caduti.



Cambio Cte 46^ Brigata Aerea

La Sezione, nell’ambito delle manifestazioni militari a livello cittadino, ha partecipato alla cerimonia di cambio di comando presso la 46^ Aerobrigata Aerea.
Il giorno 9 novembre, presieduta dal Generale Comandante la Squadra Aerea, Gen. S.A. Tiziano TOSI, l’Unuci con il proprio Labaro, ha partecipato al passaggio di consegne del comando della 46^ Brigata Aerea tra il Gen. B.A. Stefano Fort e il Gen. B.A. Aurelio Colagrande.
Alla manifestazioni hanno partecipato le massime autorità civili e militari.
Nella foto le associazioni d’Arma con ben visibile il Labaro dell’UNUCI di Pisa.




Ricordo dei Caduti di Kindu

La Sezione, in data 11 novembre, ha partecipato con alcuni ufficiali in congedo e con il labaro dell’UNUCI di Pisa, alla cerimonia in ricordo dei Caduti di Kindu.
Come noto l’eccidio di Kindu avvenne esattamente cinquant'anni fa e oggi si è celebrato il 50 del massacro .  Tredici aviatori italiani , facenti parte del contingente dell’operazione delle Nazioni Unite in Congo inviato a ristabilire l’ordine nel paese sconvolto dalla guerra civile, furono assassinati. I militari coinvolti  erano gli equipaggi di due C-119, bimotori da trasporto conosciuti come "vagoni volanti
", della 46^ aerobrigata di Pisa.
Tutte le massime autorità cittadine hanno partecipato
Nella foto le tombe dei militari trucidati, coperte da fiori.


Giornata delle Forze Armate

La sezione, nell’ambito delle manifestazioni cittadine previste per il 4 novembre, ha partecipato alla Deposizione di Corona al Monumento dei Caduti di Nassirya in localita’ Tirrenia di Pisa. Durante da deposizione, è intervenuto il signor sindaco di Pisa.
A seguire manifestazione dell’Alzabandiera sul Ponte di Mezzo a Pisa con la partecipazione delle massime autorità Civili e Militari, rappresentanze delle Forze Armate, i Labari e le Associazioni d’arma e Combattentistiche e alcune scolaresche. Prima della cerimonia hanno fatto l’ingresso sul luogo i Labari, mentre successivamente, gli schieramenti sono stati passati in rassegna dal Prefetto della Città di Pisa accompagnato dal Comandante del presidio Militare di Pisa.
In allegato uno la foto del Labaro di Pisa



Commemorazione defunti

La Sezione di Pisa, in occasione delle attività cittadine  previste per la Commemorazione  dei defunti, ha partecipato alla presenza delle massime autorità Civili, religiose, Presidiarie e di Rappresentanza delle forze Armate alle seguenti manifestazioni:
Santa Messa presso il Cimitero Suburbano a cura del Cappellano Militare Don Tiziano STERLI, deposizione di corona presso il Monumento degli Esuli Istriani Fiumani e Dalmati,Campo Militare dei Caduti della Guerra 1940-1945, Famedio Militare della Guerra 1915.1918,  con una particolare sosta da parte dell’UNUCI, presso la tomba del S. Ten. Ftr. Mario LALLI, Medaglia d’Oro alla memoria,  al quale è intitolata la nostra sede.
Con l’occasione si trascrive la motivazione della concessione:

Motivazione M.O. alla Memoria
S.Ten.f. Mario LALLI


Comandante di plotone arditi di battaglione, incaricato di riconoscere l’ubicazione di mitragliatrici annidate in caverna, alla testa del suo reparto, oltrepassato arditamente lo sbarramento di reticolati e scorto il nemico, gli lanciava contro le bombe a mano intimandogli la resa. Ferito al petto da raffica di mitragliatrice, in uno sforzo supremo scaricava la pistola sul nemico, finche’ colpito da altra raffica, cadeva gridando :^Viva il Re, Viva l’Italia^.
Fulgido esempio di eroismo e di alto spirito di sacrificio

Ponte S. Luigi 23.6.1940
Fronte Occidentale





Abbazia di San Moderano, e altro

La Sezione, nel quadro delle attività a carattere culturale programmate per l'anno sociale in corso, domenica 9 ottobre ha organizzato una gita che prevedeva la visita  della Abbazia Benedettina dell'VIII secolo di San Moderanno in Berceto, il Duomo di San Caprasio di AULLA, XXX tappa della via Francigena e la Fortezza della Brunella sempre in Aulla, una costruzione del XV secolo , dall'aspetto possente, quadrangolare, progettata in funzione delle armi da fuoco del periodo e caratterizzata da scelte architettoniche prettamente militari  come i grossi puntoni triangolari, la fortificata cinta muraria e l'ampia scarpata che difendeva la fortezza. Il mastio centrale che ospitava la gurnigione oggi ospita un museo. Il bus che trasportava i nostri soci e loro famigliari, da oltre 50 posti, era interamente occupato.

Visita del Presidente della Repubblica

Nel quadro delle attività a carattere culturale a livello cittadino, il 20 ottobre 2011, in occasione della visita a Pisa del nostro Presidente della Repubblica, ha partecipato a tutti gli avvenimenti  previsti.
Molto interessante l’incontro presso la Domus Mazziniana, appena ristrutturata, la vista al monumento di Garibaldi e a quello di Vittorio Emanuele a pochi passi dalla nostra sede ,  all’Università di Pisa e il saluto con strette di mano alla cittadinanza intervenuta massicciamente per salutare il nostro  Presidente.
Nella foto a fianco, il Presidente stringe la mano al nostro portabandiera e, ben visibile, il Labaro dell’UNUCI di Pisa.



Visita a Nave "Cavour"

Il giorno 22 luglio 2011, l’UNUCI di Pisa ha organizzato una visita sul Cavour per i propri iscritti, l’UNUCI di Lucca, l’Anmi (Associazione Nazionale Marinai d’Italia) di Pisa,l’Istituzione dei Cavalieri di Santo Stefano e l’Accademia Italiana della Cucina. L’incontro è stato molto coinvolgente anche perchè nell’occasione tutti hanno potuto visitare la plancia comando, la plancia controllo aeromobili ma soprattutto una simulazione di controllo di teatro operativo interforze. Molto interessante la visita all’ospedale di bordo e l’illustrazione degli interventi che la nave ha potuto effettuare durante il 2010 in HAITI a seguito del terribile terremoto che ha colpito i territori dell’America Centrale.
La visita si è conclusa con il Comando di bordo che ha offerto un drink a tutti i partecipanti.

Al termine pranzo al Circolo Ufficiali di La Spezia in giardino con drink presso lo chalet della infrastruttura della Marina Militare. Nel pomeriggio visita al nuovo porto turistico di La Spezia e rientro presso le proprie abitazioni

Nelle fotografie: il gruppo sul ponte di volo  con al centro  il presidente dell’
UNUCI di Pisa accanto all’ufficiale accompagnatore e in Quadrato Ufficiali mentre il presidente dell’UNUCI di Pisa e il Comandante in II^ della nave si scambiano i CREST.  

San Jacopo in Acquaviva

Il giorno 30 giugno, l’UNUCI di Pisa ha organizzato, a Livorno, una visita alla antichissima cripta della chiesa di San Jacopo in Acquaviva. La CRIPTA, chiusa da secoli, è del ‘300 ed è stata restaurata da un gruppo di volontari ed è diventata visitabile da poche settimane. Nella chiesa madre è stato possibile anche vedere dipinti della scuola giottesca. In serata un incontro presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare a Livorno. Nell’occasione si sono incontrati ufficiali interforze che sono stati imbarcati su NAVE ETNA, durante la crociera in Giappone per le Olimpiadi del 1963.
In fotografia alcuni degli ufficiali in congedo con le consorti.
Da sinistra l’ammiraglio REATI, l’ammiraglio PONTIL, l’ammiraglio GAMBINO e il Generale dei Carabinieri PAGOT.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu