2012 - Pegaso Giglio Rosso - UNUCI Firenze

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

2012 - Pegaso Giglio Rosso

Attività > Addestramento > Tiro > Anni precedenti

La gara

Nei giorni 8 e 9 settembre UNUCI Firenze e Giglio Rosso Shooting Club, grazie alla collaborazione de I Fucielieri, del Tiro Difensivo Modenese e di UNSI Prato hanno dato vita alla gara internazionale di tiro operativo multiarma "V Trofeo Giglio Rosso – XV Pegaso 2012 – Memorial Caduti in Afghanistan".
Lo sforzo per organizzare l'evento è stato rilevante ed ha visto impegnate oltre 35 persone ma i risultati sono innegabili: 151 iscritti e 31 squadre rendono il nostro evento uno dei più importanti e partecipati a livello nazionale per il tiro operativo; inoltre a dimostrazione della validità addestrativa dell'evento c'è da rilevare l'alta percentuale di personale in servizio diviso fra Carabinieri, Polizia, Esercito e Polizia Locale ed anche per quanto riguarda la competitività va evidenziata la presenza di tiratori famosi non solo a livello nazionale ma anche internazionale. Nei due gironi di gara sono stati sparati quasi 25.000 colpi, la logistica per le armi ed i colpi è stata gestita dall'Armeria Vagobelli di Cerreto Guidi, le apposite attrezzature di rilevamento dei tempi sono state messe a disposizione dalla Bi-Auto Firenze e l'ASA – Scuola Seperiore della sicurezza ha contribuito al noleggio dell'impianto.  
Un ringraziamento particolare va anche alle altre numerose e qualificate aziende che hanno messo a disposizione materiale tecnico, indispensabile alla realizzazione della gara e premi di valore sorteggiati fra tutti i partecipanti fra cui un fucile a pompa dei F.lli Pietta, una pistola F.lli Tanfoglio, fondine e cinturoni della Radar, buoni acquisto di Florensport, valigie per armi dell'Explorer Case, radio e telecamere Midland, palle per ricarica prodotte da Target Bullets, oggetti per il tiro dell'Armeria del Pino e i prodotti gastronomici di Gustoria.
La gara, tenutasi al TSN di Sassuolo, che ci ha accolti con la consueta disponibilità e per questo ringraziamo in particolare l'amico Roberto Brogli che ne è il presidente, era articolata in ben sette diverse missioni che riproducevano differenti scenari operativi nei quali i concorrenti dovevano cimentarsi utilizzando, di volta in volta, oltre alla pistola personale anche le armi messe a disposizione: ben quattro nuovissimi l'AR15 appositamente preparati e customizzati per la nostra gara dalla Nuova Jager, l'AK47 Kalasnikov, i fucili a pompa, lo Jager AP74, il CX4 Storm, la pistola QS in 7 Penna, la pistola P1 ed un revolver; come se tutto questo non bastasse, nelle prove dove per il risultato era deteminante sia la velocità di esecuzione che la precisione nella mira, i concorrenti dovevano utilizzare alternativamente caschi tipo anti sommossa, elmetti e giubbotti tipo anti proiettile dei F.lli Parnisari Arms che certamente non facilitavano nè il movimento e neppure l'approccio al tiro ma rendevano ancor più simili alla realtà gli esercizi proposti.
Durante la cerimonia di premiazione, sono stati commemorati i nostri soldati caduti in Afghanistan con un minuto di silenzio ed è stato assegnato a Riccardo Bellino (Polizia Locale Genova) il coltello Afghanistan Memorial Knife appositamente offerto dalla Fox Knife Military Division.
La categoria militari è stata vinta da Paolo Trioli (ANC Novara) seguito dal Serg. Simone Bongini (UNSI Prato) e da Antonio Manzini (ANC Sassuolo); la categoria sportivi ha visto al primo posto Adriano Brugnano con secondo Sergio Cottafavi e terzo Giorgio Bovetto; fra le squadre la vittoria è andata alla fortissiama "ANC Sassuolo" (Manzini, Manganelli, Colli e Lonardi) seguita da "Due Dot Nove" (Trioli, Longoni, Mansuello e Granatiero) con al terzo posto a soli 83 centesimi di secondo, su una prova di 12 minuti, "Cremona Interforze" (Rizzi, Catenacci e Frittoli) questo a dimostrazione della competitività e praparazione dei presenti. Per la categoria "Lady" sono state premiate Sabrina De Zordi, Rosa Zanetta e  Tatiana Bandirali, quest'ultima debuttante nel mondo delle gare alla nostra prova dello scorso anno. Un lungo applauso ha infine salutato il terzo posto nella categoria "Senior" del vicepresidente di UNUCI Firenze Gen. Franco Rossi preceduto da Roberto Aspettati (I Fucilieri) e con al primo posto Fernando Cordua.
Come ultimo atto della manifestazione c'e stata la consegna del Gran Premio UNUCI Toscana 2012 - Trofeo Extrema Ratio; l'azienda pratese famosa nel mondo per la sua produzione di coltelli da combattimento ad uso militare, ha messo a disposizione come premio tre pezzi resi unici dalla personalizzazione realizzata incidendo sulle lame con il laser il logo di UNUCI, quello del Giglio Rosso e con il nome del trofeo. Il coltello 39-09 COFS (Comando Operativo Forze Specilali) in edizione speciale numerata con impugnatura in legno, restyling del pugnale da paracadutista assaltatore mod.1939, è andato ad Antonio Manzini (ANC Sassuolo), arrivato primo nell'apposita classifica che teneva conto dei tre migliori piazzamente ottenuti nella quattro gare organizzate nell'anno da UNUCI Firenze; il coltello CN1, rivisitazione in chiave moderna con lama reversibile di un pugnale degli anni '30, è andato ad Aldo Andreotti (UNUCI Firenze) secondo classificato ed infine il FULCRUM S appositamente prodotto per equipaggiare il Comando Truppe Alpine e largamente utilizzato in Afghanistan per la missione "Nbbio" è andato al c.le magg. Alessandro Camarrone (UNUCI Firenze).


Trofeo "Giglio Rosso - Pegaso 2012"

Classifica Militari
Classifica Sportivi
Classifica Lady
Classifica Senior
Classifica Squadre

Gran Premio UNUCI Toscana
Trofeo Extrema Ratio


Classifica finale

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu